Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura - Realtà e tendenze

Evento espositivo a cura di Theatro

Via F. Petrarca 20 - Verano Brianza - MB

dal 3 al 27 ottobre 2017

dal Lunedì al Venerdì: 9.00 / 18.00 Sabato: 9.00 / 12.00

Prenotazione visite T. +39 0362 90 94 71 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura è promosso da ALA - Assoarchitetti e dalla Regione del Veneto con cadenza biennale. Fondato nel 1997 è giunto alla sua decima edizione. Il Premio promuove la qualità dell'architettura, analizzando e ponendo l'accento sul processo progettuale e costruttivo e sulle figure che determinano il successo dell'opera: l'architetto e il committente, con al loro fianco gli esecutori (le imprese) e i decisori (le pubbliche amministrazioni). La Giuria (Paolo Caoduro, Cesare M. Casati, Fortunato D'Amico, Peter Eisenman, Bruno Gabbiani, Marcella Gabbiani, Richard Haslam, Katsufumi Kubota, Heiner Oberrauch, Michelangelo Pistoletto, Andrea Tomasi, Roberto Tretti, Alain Sarfati, Luca Zaia) ha attribuito i seguenti Premi:

il Premio Internazionale Dedalo Minosse, ad un committente che abbia incaricato un architetto libero professionista di un qualsiasi Paese;

il Premio Internazionale Dedalo Minosse OCCAM - Under 40, ad un committente che abbia incaricato un giovane architetto libero professionista di un qualsiasi Paese;

il Premio ALA - Assoarchitetti Fondazione Inarcassa, ad un committente di qualsiasi Paese, che abbia incaricato un architetto italiano libero professionista;

il Premio ALA - Assoarchitetti - Under 40, ad un committente di qualsiasi Paese, che abbia incaricato un giovane architetto italiano libero professionista.

La Giuria ha conferito altri riconoscimenti speciali, messi a disposizione da Patrocinatori e Sostenitori.

Premio Andrea Palladio Italia, Premio Andrea Palladio International, Premi speciali: Stanislao Nievo, Regione Veneto, Coaduro lucernari, GranitiFiandre, Laboratorio Morseletto, L'Arca International, Confprofessioni, Confindustria Vicenza - Sezione costruttori edili ed impianti, Design For All, Cittadellarte - Fondazione Pistoletto.

Premio Internazionale Dedalo Minosse - COMMITTENTE:Région Hauts de France - PROGETTO:Philippe Prost AAPP - OPERA:The ring of remembrance - REALIZZAZIONE:2014, Ablaint Saint Nazaire, Hauts de France, France

  

Premio Internazionale Dedalo Minosse - Occam Under 40 - COMMITTENTE:Lilia Bazán - PROGETTO:EDAA Luis Arturo García, Design team: Juan Hernández, Jahir Villanueva, Antonio Rivas, Ana Rodríguez, Diego Ruíz - Construction team: Hans Álvarez, Yolibel Allende - OPERA:Casa Meztitla - REALIZZAZIONE:2013, Tepoztlán, Morelos, México

 

Premio ALA - Assoarchitetti - Fondazione Inarcassa - COMMITTENTE:Alastair Holberton - PROGETTO:Lazzarini Pickering architetti - OPERA:"The Bluff" Villa in the Chilterns - REALIZZAZIONE:2013, The Chilterns, Oxfordshire, United Kingdom

 

 

Premio ALA - Assoarchitetti Under 40 - COMMITTENTE:Ville de Gembloux - Benoît Dispa - PROGETTO:DEMOGO studio di architettura - OPERA:Polo Municipale di Gembloux - REALIZZAZIONE:2015, Gembloux, Namur, Belgium

Theatro, lo spazio espositivo dedicato all’involucro edilizio, nato da una intuizione di Thema e Schüco Italia, ha aperto il proprio sipario con il primo evento del ciclo TH CULTURE, dedicato alla Decima Edizione Premio Internazionale Dedalo Minosse. Il 3 ottobre - nella sede di Verano Brianza - MB - Via Francesco Petrarca, 20 - è stata presentata la rosa di progetti premiati ponendo l’accento sulla sostenibilità del progetto, la salvaguardia del territorio e del paesaggio, il riuso delle attività dismesse, lo sviluppo e il recupero urbano. Le parole dei relatori – Marcella Gabbiani, direttrice premio Dedalo Minosse e Bruno Gabbiani, presidente ALA Assoarchitetti – sono state accompagnate dal racconto di architetti internazionali e italiani, di committenti illuminati, di giovani professionisti, sui temi del fare architettura nella complessità e in particolare sul processo che porta alla realizzazione di opere di successo, dall’idea preliminare sino alla realizzazione, attraverso vincoli, aspirazioni, esigenze di sostenibilità economica, sociale e ambientale, con l’obiettivo della qualità architettonica. La mostra, che è stata presentata integralmente, così come era stata concepita per gli spazi di palazzo Chiericati a Vicenza, ha trovato un luogo d’eccezione nelle sale di Theatro, che hanno valorizzato, grazie anche alla presenza di grandi schermi video, i progetti del Premio. Nel corso degli anni, attraverso la manifestazione principale di Vicenza e il circuito delle mostre itineranti in Italia e all’estero, il Premio è diventato un veicolo di esportazione dell’immagine dell’Italia nel mondo e un’occasione di scambio di esperienze professionali. La mostra con i progetti vincitori dell’ultima edizione del Premio prosegue negli spazi di Theatro fino al 27 ottobre.