CESARE CATTANEO E LE CASE ISOLATE

mostra all'Archivio Cattaneo

Via Regina 43 22012 Cernobbio (CO)
tel +39031 513960 e fax +39031 3346984

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
martedì e giovedì 09.30 - 12.00 per appuntamenti

Si inaugura il 22 novembre 2018 il nuovo spazio espositivo dell'Archivio Cattaneo, al piano terreno dello storico palazzo di Cernobbio dove ha sede l'Associazione. Come era scontato, la prima mostra è stata dedicata proprio all'opera di Cesare Cattaneo (1912-1943), ed è una mostra importante perché ripercorre attraverso i progetti di case isolate il percorso originale e distintivo del giovane architetto comasco nel più ampio contesto dell'architettura italiana degli anni '30. Si osservano così gli esordi universitari, connotati da un'entusiastica adesione a quell'architettura razionale che a Como andava già imponendosi precorrendo il resto d'Italia, fino alle espressioni degli anni "maturi" della sua brevissima esistenza, chiusa a soli 31 anni nel 1943. Espressioni rivelatrici di un percorso che in meno di dieci anni lo avrebbe portato a superare ambiti squisitamente formali, strutturati su proporzioni e ritmi teorizzati dal Ghyka e dalla cultura neopitagorica dell'epoca, verso una ricerca indirizzata a estendere il progetto architettonico dallo spazio al tempo. Quest'ultimo traguardo viene in particolare sviluppato in uno degli ultimi progetti, La casa-famiglia per la famiglia cristiana, della quale molto si è parlato e si continua a parlare. Qui l'architettura non è più un punto di arrivo, ma la tappa di una vicenda urbana destinata a crescere e rinnovarsi nel tempo e con le generazioni successive della famiglia. 

Il curatore della ricerca e del catalogo della mostra è il Prof. Giorgio Ciucci, che nel concludere il suo testo denso e puntuale mette in evidenza la peculiarità autentica di Cesare Cattaneo. «...L'ultimo pensiero progettuale che accomuna Terragni e Cattaneo (questi morirà poco più di un mese dopo Terragni)― scrive infatti Ciucci,― è una cattedrale. Afferma Cattaneo nel suo ultimo scritto sul quaderno che "lo spirituale deve precedere il materiale [...] È cioè impossibile raggiungere una soluzione materiale dei problemi senza averli prima inquadrati in una soluzione spirituale: perché non avrebbe senso."»