Slider

Competition panels and diagrams

 

Competition Panels and Diagrams - Construction and Design Manual

Benjamin Hossbach, Christian Lehmhaus, Christine Eichelmann

Dom publishers (Berlino), 2016

Pp. 384, 1.370 immagini, € 78,00  


Il volume è da considerarsi un manuale utile allo svolgimento dell’attività progettuale e concorsuale. Gli autori, che si occupano a Berlino di consulenza per la preparazione e l’esecuzione di progetti di concorso, vi considerano innanzi tutto la validità dell’istituto del concorso, uno strumento che porta, attraverso la selezione, a un miglioramento della qualità architettonica. Il libro, in una prima sezione, affronta aspetti di carattere generale: la storia dei concorsi, che parte dal Rinascimento italiano e si sofferma su progetti di intervento monumentale otto-novecenteschi in Germania; di seguito analizza l’impegno finanziario richiesto ai partecipanti; quindi considera le modalità di presentazione di elaborati e documenti e la qualità con cui è necessario predisporre i disegni, proponendo le opinioni in merito di alcuni esperti progettisti; distinguendo e specificando le fasi e le componenti dell’impegnativo lavoro rappresentativo dell’idea progettuale.  La recensione dei progetti riguarda 25 importanti concorsi internazionali svoltesi negli ultimi sette anni (oltre alla citazione di altri 7), 18 in Germania, due in Vietnam, uno in Marocco, Canada, Russia, Ucraina, Austria. La documentazione per ogni competizione è abbondante e ordinata: di ciascuna viene offerta una ricognizione territoriale; un’elencazione illustrata dei partecipanti; una riproduzione di qualità dei progetti premiati. (R.G.)

Concorso di idee per il Ponte dei Mulini in Mantova

Concorso di idee per il Ponte dei Mulini in Mantova: “ENTRANDO A MANTOVA” - Catalogo della mostra

a cura di Gianni Bombonati,Angela Catalfamo, Manuela Novellini

In/Arch - Sezione regionale lombarda - Sottosezione di Mantova 

Comune di Mantova 

Provincia di Mantova, 1999

Pp. 72

Il catalogo pubblica i venti elaborati risultanti dalla prima selezione della Commissione

 

Padiglione Italia - 12 progetti per la Biennale di Venezia

Gabetti - Isola, Grassi, Gregotti, Natalini, Nicolin, Polesello, Purini, Venezia

catalogo dei progetti a cura di Marie-George Gervasoni

Edizioni La Biennale di Venezia - Electa (Milano), 1988

Pp. 264

 

Sommario: 9 Paolo Portoghesi; 12 Carlo Bernini; 15 Nereo Laroni; 18 Francesco Dal Co Progettare e costruire - Designing and building; 25 Giandomenico Romanelli Dal palazzo “Pro Arte ” al Padiglione Italia - From the “Pro Arte” Palazzo to the Italian Pavilion; 49 Bando di concorso - Competition notification; 54 Alessandro Anselmi; 70 Guido Canella; 86 Francesco Cellini; 102 Vittorio De Feo; 122 Roberto Gabetti e Aimaro; Isola; 140 Giorgio Grassi; 156 Vittorio Gregotti; 174 Adolfo Natalini; 190 Pierluigi Nicolin; 208 Gianugo Polesello; 226 Franco Purini; 250 Francesco Venezia

 

La nuova sede della Cassa di Risparmio di Firenze di Giorgio Grassi

 

La nuova sede della Cassa di Risparmio di Firenze di Giorgio Grassi

Realizzazione editoriale Studio Giorgio Grassi.

Editore Cassa di risparmio di Firenze, Scala Group (Firenze), 2009

Pagine 223 - 60 euro

Portfolio - Album fotografico di Giovanni Chiaramonte

 

La preziosità di questo volume, purtroppo non concepito per la distribuzione nelle librerie, sta nella sua composizione iconografica, nella completa documentazione delle fasi costruttive di un’opera della contemporaneità e anche nell’esprimere una concreta teoria progettuale. L’introduzione di Aureliano Benedetti, Presidente della Cassa di risparmio di Firenze, elenca motivazioni e protagonisti di questa impresa, facendo riferimento ad un’analisi storico architettonica della città. Ricorda che la vicenda è nata a seguito di un concorso del 2003, basato su un Piano particolareggiato redatto da Leon Krier, a cui furono invitati, oltre al vincitore Giorgio Grassi, anche gli studi di Fosters & Patners, Mario Bellini, Steven Holl, Paolo Zermani, Kohn/Pedersen/Fox, Lee Polisano e Fabrizio Rossi Prodi. Poi Kenneth Frampton commenta e descrive il progetto- “un insieme di 6 blocchi edilizi di 4 piani, di dimensioni diverse e con un porticato continuo al piano terra di ogni blocco... un perimetro interrotto più volte e coronato da un cornicione caratterizzato da una marcata severità... un progetto che, tra il portico e il cornicione, articola la sua idea costruttiva attraverso il gioco reciproco di due elementi primari: il rivestimento in pietra della facciata, con la sua trama rigorosa e il serramento cruciforme in acciaio delle finestre, più arretrate e distribuite regolarmente lungo tutto il perimetro”. Quindi Grassi presenta il suo lavoro, nel quale dichiara di riversare tutte le sue competenze e che concepisce come missione e provocazione. Il suo saggio, intercalato da immagini delle sue tante opere, parla del “senso del gioco” nella progettazione e dà un’opinione sull’architettura contemporanea, sul “linguaggio” e sulla decorazione. Segue la presentazione del piano urbano, del concorso e dei progetti partecipanti; la rielaborazione del progetto vincitore, le pregevoli tavole definitive, colorate a mano (introdotte da uno scritto dell’autore, che reputa il disegno “strumento necessario” della costruzione e rappresentativo di un’idea); il cantiere, i materiali, i dettagli della costruzione, le immagini del realizzato (con un portfolio di Giovanni Chiaromonte); il giardino studiato da Mariachiara Pozzana; gli interni e gli arredi concepiti da Franco Mirenzi. (R.G.)

 

Progetto e destino. Otto architetti per l’ampliamento della Galleria nazionale d’arte moderna

Progetto e destino. Otto architetti per l’ampliamento della Galleria nazionale d’arte moderna

a cura di Francesco Garofalo 

Umberto Allemandi & C. (Torino – Londra), Edizioni S.A.C.S Galleria Nazionale d’arte moderna (Roma) 2000.

Pp. 88, € 23.24

 

Catalogo della mostra dei progetti di concorso di: Massimo Carmassi, Joao Luìs Carrillho da Graça, David Chipperfield, Felix Claus Claus e Kees Kaan, Nicola Di Battista e Hans Kollhoff, Diener&Diener, Lazzarini e Pickering, Dominique Perrault

 

Nuovo Ospedale di Bergamo - Concorso Internazionale

Nuovo Ospedale di Bergamo - Concorso Internazionale
Bolis edizioni (Bergamo), 2002
Contributi di: Antonio leoni, A.Ospedali Riuniti Bergamo - Un Ospedale nella città; Cesare Stevan, Preside della Facoltà di Architettura di Milano - Prefazione: l’aspetto architettonico; Mila Garcia Barbero, Organizzazione mondiale della Sanità, Barcelona
Pp. 80
 
Progetti di:
♦ SCAU Societe de Conception d’Architecture et d’Urbanisme, Parigi - Societa Architettura Urbanistica Ingegneria MM.AR. Consult s.r.l., Roma - Pippo Traversi e Ferdinando Traversi architetti, Bergamo -  E.T.S. Engineering and Technical Services, Villa d’Almè - Progettisti Associati, Milano - Steam, Padova ♦ Groupe 6,  Grenoble - Carrara & Cucini Architetti, Bergamo - CED INGEGNERIA, Bergamo - Claudio Fazzini, Milano- SIN-BIOS Ambiente e Biotecnologie, Milano ♦ Proger, Pescara - Architekturburo von Gerkan, Marg und Partner, Amburgo - Manens Intertecnica, Verona - Studio Altieri, Thiene VI - Ettore Fermi - Enrico Fermi, Brescia - Archema Engineering, Milano - Glauco von Wunster - Guido Dell’Acqua, Bergamo ♦ Giuseppe Manara, Roma - Pietro Bertini, Segrate MI - E.E.T. - Cobolli Gigli e Monico, Milano - Guareschi Parma - Studio Ro Tre, Bergamo - Studio Solmona e Vitali, Torino- Paolo Bertini, Melzo - Manuela Torti, Melzo ♦ Vittorio F. Valletti, Torino - Edoardo Comoglio, Torino - I.C.I.S., Torino - Renato Lazzerini, Torino - METEC Engineering, Torino - POLIEDRA, Torino - SI.ME.TE, Torino - Elena Maria Luisa Mincato, Piossasco